FORNI PER RIFIUTI OSPEDALIERI SOLIDI INDUSTRIALI E DI COMUNITA’

PIROMIX

I forni per rifiuti ospedalieri della serie PIROMIX, realizzati in 3 modelli da 50-90-160 lt di volume di camera di processo, sono inceneritori a camera di combustione statica appositamente studiati per lo smaltimento risolutivo di modeste quantità di rifiuti solidi (vedi dati tecnici) provenienti da cliniche e piccoli ospedali, laboratori di analisi, ecc…
I forni PIROMIX si caratterizzano per:
• Installazione e messa in marcia semplici e rapide;
• Gestione operativa facile e funzionale;
• Manutenzione ridotta e di semplice esecuzione;
• Emissioni gassose di minimo impatto ambientale.

COMBISYSTEM

I forni per rifiuti ospedalieri della serie COMBISYSTEM, di potenzialità compatibile con i volumi della camera primaria e secondaria (vedi dati tecnici in allegato), sono inceneritori a camera di combustione statica a funzionamento pirolitico, studiati per la distruzione di una vasta gamma di rifiuti solidi misti. L’apparecchiatura è quindi idonea per essere utilizzata in centri residenziali, hotels, campeggi oppure case di cura e ospedali, centri commerciali, industrie, ecc.
Di semplice installazione e di comodo uso, grazie alla loro versatilità, non richiedono la presenza di personale qualificato.

PIROSTATIC

I forni per rifiuti ospedalieri della serie PIROSTATIC sono inceneritori statici discontinui funzionanti secondo il principio della combustione controllata (pirolisi), studiati per la distruzione di una vasta gamma di rifiuti solidi misti:
– Ospedalieri;
– Industriali;
– Comunità in genere.
La particolare concezione di questi forni fa sì che superino agevolmente i problemi connessi con lo smaltimento risolutivo di rifiuti solidi ad alto p.c.i.; tra le numerose peculiarità dell’impianto si citano:
• Installazione e messa in marcia semplici e rapide.
• Facile gestione.
• Consumi e costi di gestione contenuti.
• Manutenzione ridotta e di semplice esecuzione.

“Dove tecnicamente possibile ed opportuno, gli impianti di seguito presentati, qualora non ne siano già provvisti, possono essere integrati di:
– sistema di carico rifiuti meccanizzato;
– sistema di recupero energetico e di abbattimento emissioni ad umido o a secco;
-sistemi di monitoraggio delle emissioni in continuo.”

Italiano